DUE OUTLOOK PER UN WINDOWS

di DaryusH

Con l'uscita della versione 5 del browser Microsoft, Windows 98 è stato dotato anche della nuova versione del client di posta elettronica, Outlook Express 5 (OE5), appunto. Questa versione è poi divenuta standard e installata quindi di default con la per ora ultima release del sistema operativo MS, Windows 98 Second Edition. I passi avanti in OE5 sono tangibili, migliore gestione del multiaccounting, con la possibilità di avere più utenti del programma di posta con rubriche degli indirizzi separate, migliore connettività internet, con la possibilità di scaricare la posta tramite qualsiasi connessione attiva al momento, pieno supporto per i sistemi alfabetici non latini e, anche l'occhio vuole la sua parte, una grafica rinnovata e molto più accattivante.

Personalmente devo dire che mi trovo abbastanza bene con la nuova versione di Outlook Express, a parte una certa lentezza del programma in caricamento. Purtroppo, la sorpresa negativa è stato scoprire come OE5 gestisce i Newsgroup di Usenet... sì, poiché come saprete, OE è anche un client per consultare i Newsgroup, o "NG", quella sorta di "bacheche elettroniche" in cui la gente si scambia messaggi, commenti e annunci via Internet... Outlook Express 4 (OE4), fornito insieme ad Internet Explorer 4 e quindi con la prima versione di Windows 98, aveva infatti un sistema molto semplice per gestire la lettura dei Newsgroup: il programma scaricava un file che contiene la lista di tutti i NG presenti sul server, un altro file in cui compaiono i NG sottoscritti dall'utente, e per ognuno di questi ultimi creava infine una "cache" in cui memorizzare i messaggi scaricati... OE5 non fa così... alla Microsoft hanno infatti avuto la brillante trovata di unificare il formato dei file che immagazzinano i messaggi: le cache dei messaggi scaricati dai NG hanno infatti ora lo stesso formato .DBX delle caselle di posta e sono posizionati nella stessa cartella del disco fisso... un bel casino per chi vuole fare il backup dei soli messaggi di posta! Inoltre il programma ha un sistema di sincronizzazione delle suddette cache semplicemente scandaloso: chiedete un po' in giro a chi usa OE5 come newsreader, e costoro vi racconteranno fatti inenarrabili su messaggi presenti sul server (risultano infatti con altri newsreader!), ma non scaricati, oppure messaggi che rimangono nelle cache per secoli, nonostante il programma sia settato per eliminarli dopo tot giorni... ma la ciliegina sulla torta è il modo in cui OE5 gestisce la sottoscrizione dei NG: invece di limitarsi a scaricare una lista dei gruppi a parte, scrive TUTTI i NG presenti sul server nel file "Folders.dbx" che è lo stesso i cui sono indicizzate le caselle di posta, Posta in arrivo, Posta in uscita, etc. Inutile dire che questo file cresce mostruosamente di dimensioni, e, tanto per cambiare, viene caricato all'avvio del programma; ho sentito raccontare dei tempi biblici necessari a OE5 per partire, fino a 10 secondi, con uno sferragliare del disco fisso degno del caricamento, che so, di un Photoshop! Anche alla Microsoft se ne sono accorti, e hanno ufficialmente dichiarato che il programma può presentare problemi con i server News che ospitano più di 25.000 Newsgroup... non oso immaginare come si comporta il programma, e poi, se ci deve essere un limite ai Newsgroup, dove sta il bello?!? Certo, a onor del vero bisogna dire che l'indicizzazione e la ricerca dei messaggi all'interno delle cache è molto più efficiente rispetto a OE4, ma tutto questo si paga in termini di leggerezza e velocità in maniera secondo me eccessiva... è una vecchia questione: alla Microsoft, tutte le volte che pubblicano una nuova versione di un programma o di un sistema operativo, sono convinti che gli utenti automaticamente corrano a comprarsi un PC nuovo di zecca con l'ultimissimo processore e uno sbanderno di RAM... e chi invece decide di tenersi il PC che è andato bene fino a quel momento? Il problema del caricamento lento di OE5 con i Newsgroup è stato per fortuna affrontato in prima linea dagli stessi utenti su Internet, e questi ultimi hanno già proposto una soluzione, che però sa più di palliativo che altro; la procedura da adottare è un po' complicata, ma se vi interessa, consultate il Newsgroup it.comp.software.newsreader dove questa viene pubblicata regolarmente insieme alle FAQ relative ad Outlook Express.

Comunque, avendo io un PC non di ultimissima generazione, mi sono posto già da tempo il problema della lentezza di OE5. La soluzione potrà sembrare ai più lampante: perché non usare un'altro programma per la consultazione dei NG? I siti di Shareware ne sono pieni: l'ottimo Forté Agent, funzionalissimo anche nella versione gratuita, oppure X-News, carino e semplice... personalmente trovo Agent perfino troppo funzionale per chi, come me, fa un uso "medio" e non maniacale dei NG: un sacco di opzioni che, francamente, non userei mai... bisogna poi dire che i programmi Microsoft hanno l'incontestabile pregio di essere integrati con il sistema: che ne dite della possibilità (che i summenzionati programmi non hanno) di fare il drag and drop sul desktop di un messaggio News dalla finestra del programma? E allora perché non continuare a usare Outlook Express 4, perfettamente utilizzabile a fianco di Internet Explorer 5? Beh, questa è in verità un'esigenza tutta mia: dato che mi trovo a scrivere e a leggere delle email in Giapponese ho bisogno di un programma che supporti pienamente le codifiche degli alfabeti non europei, e solo OE5 lo fa al meglio. In breve, ho sperato diverse volte che la Microsoft facesse marcia indietro e che rilasciasse una versione di OE con il modulo per la lettura dei NG preso da OE4, ma integrato nel nuovo programma, così come ho fantasticato di potere "assemblare" io manualmente i pezzi dei due programmi... poi mi è venuta in mente una cosa...

Vi ricordate di Outlook 98? Non Outlook Express, proprio Outlook, un pezzo della suite Office che ora viene distribuito nella versione 2000, un programma esagerato, con la velleità di gestire tutto, email, fax, appuntamenti, rubrica indirizzi, etc. Ecco, Outlook 98 prevede anche la lettura dei Newsgroup, "appoggiandosi" però ad Outlook Express 4 per fare questo: in pratica OE4 è già predisposto per diventare un "modulo", cioè una parte, di un altro programma! Perché allora non farlo diventare "modulo di se stesso"? O più semplicemente, perché non avere due versioni dello stesso programma nello stesso sistema e usarne una per la posta elettronica e l'altra per i Newsgroup? Normalmente ciò non è possibile... ma io ci ho provato, e vi assicuro che funziona! Seguitemi nella procedura e vediamo come fare...

Allora, per prima cosa dovete "pulire" Outlook Express 5 da tutti gli eventuali Newsgroup sottoscritti; meglio ancora se cancellate completamente i server News dalla finestra del programma. Chiudete OE5 e andate alla cartella dove sono contenute le vostre mailbox (i famosi file .dbx), di solito C:\WINDOWS\Application Data\Identities\{N°Identità}\Outlook Express, e cancellate impietosamente il file Folders.dbx; fate ripartire OE5 e questo file verrà ricreato da zero senza i NG indicizzati, e sarà quindi molto più piccolo e leggero; chiudete infine OE5. Procuratevi poi un CDROM che contenga una copia di Internet Explorer 4 (IE4); il CD di Windows 98 versione originale (Prima edizione) andrebbe bene, ma è abbastanza brigoso cercare i file che vi servono e che sono sparsi nei vari cabinet di installazione (quelli con estensione .CAB); più facile è procurarsi il CD allegato a qualche rivista di informatica di un annetto fa, quando appunto girava ancora la versione 4 del browser Microsoft... sono sicuro che qualche vostro amico ha ancora da parte uno di questi CD! Cercate nella cartella dove sono contenuti i file di installazione di IE4 il file Mailnews.cab che contiene tutto l'occorrente per far funzionare Outlook Express 4; aprite il file .CAB (se avete Winzip versione 7 o 8 basta farci doppio clic sopra), estraete dal cabinet i seguenti file:

msimn.exe
msimnui.dll
msoemapi.dll
msoert.dll
msimnimp.dll

e posizionateli in una cartella temporanea qualsiasi sul vostro desktop; rinominate poi "msimn.exe" in "Outnews.exe"; copiate Outnews.exe e msimnui.dll nella cartella dove è installato Outlook Express sul vostro computer, di solito C:\Programmi\Outlook Express; copiate infine i rimanenti file in C:\WINDOWS\System; create ora un collegamento al file Outnews.exe, chiamatelo come più vi piace e mettetelo dove vi pare (desktop, Menù Start); cliccateci sopra con il tasto destro, andate nelle Proprietà, scheda "Collegamento" e nel campo "Destinazione", dove trovate "C:\Programmi\Outlook Express\Outnews.exe" aggiungete alla fine della stringa, dopo uno spazio, lo switch /news, di modo che il programma venga lanciato subito con la funzione di Newsreader. Ora stringete i denti e lanciate il programma dal collegamento appena creato... dovrebbe partire OE4, senza messaggi di errore... in caso contrario, scrivetemi che cerchiamo di capire insieme cosa può essere successo!

Passate ora a configurare il programma e soprattutto gli account delle News: vi accorgerete che gli account di posta elettronica sono già presenti in OE4, così come li avevate configurati in OE5... segno che il sistema operativo si rende in qualche modo conto che si tratta dello stesso programma, anche se, andando ad esaminare il famoso "Registry" o registro di configurazione di Windows ci si accorge che i settaggi delle due versioni del programma si trovano in posizioni alquanto diverse; comunque, quello di cui dovrete assolutamente accertarvi mentre lo configurate è che OE4 non tenti di scaricare la posta elettronica al posto di OE5; quindi disabilitate tutto ciò che concerne la rilevazione e l'invio automatico dei messaggi di posta elettronica, ed evitate di premere il pulsante "Invia e ricevi" dall'interno di OE4... intendiamoci, non succede niente di catastrofico, solo che se scaricate la posta con OE4, dopo non ve la ritrovate più dentro OE5 e rischiate di avere le vostre email sparse un po' qua e un po' là... beh, io ve l'ho detto!

Bene, il più è fatto: ora tutte le volte che volete scaricare e leggere la vostra posta farete partire OE5 (notate come gli account delle News compaiano anche qui... fate finta di non vederli e soprattutto non scaricate mai l'elenco dei Newsgroup da qui!), mentre per la consultazione dei NG chiamerete in causa OE4... fate partire Outnews.exe, collegatevi ai server News e scaricate la lista completa di tutti i NG, per ogni server, a piacimento e senza paura che il programma ne venga rallentato... tuttavia, ogni volta che invierete un messaggio su un NG, ne verrà conservata una copia nella casella "Posta inviata" di OE4... per avere anche questi messaggi in OE5 occorrerà di tanto in tanto usare la funzione "Importa - > messaggi" , dal menù "File" di OE5 e importare il tutto dalla sola casella "Posta inviata" di OE4. Osservate ora in questa immagine come convivono, fianco a fianco, i due programmi "fratelli":


Notate anche la finezza di "chiamare" le due versioni del programma in modo differente, e cioè "Outlook Mail" e "Outlook News"; questo si riesce a fare intervenendo manualmente sul Registry di Windows, come è spiegato nella sezione sui trucchi.

Certo, la soluzione qui esposta potrà sembrare ad alcuni macchinosa e inutile: alla fine si utilizzano comunque due programmi distinti per le due funzioni, e quindi tanto varrebbe usare uno shareware o un freeware di terzi; resta però il fatto che le due versioni del programma Microsoft comunicano bene tra loro, sono integrate con il sistema, sono completamente gratuite e, cosa di non poco conto per chi ha difficoltà con la lingua di Skakespeare, sono interamente in italiano... Insomma, vedete voi! Naturalmente, per quasiasi commento o suggerimento potete sempre scrivermi all'indirizzo qui sotto... Ciao!!!

--- Disclaimer ---

DaryusH non riconosce alcun tipo di garanzia per il contenuto di questa pagina. Tutto il contenuto di questa pagina è fornito "così come è", senza alcuna garanzia di qualsiasi tipo, sia espressa che implicita, ivi incluse, senza limitazioni, le garanzie implicite di commerciabilità o idoneità per uno scopo particolare ovvero quelle che escludano la violazione di diritti altrui. L'intero rischio derivante dall'uso o dalle prestazioni del contenuto di questa pagina rimane a carico dell'utente.