INTRODUZIONE

 Descrizione del problema
 
Introduzione alle patch
 
Disclaimer
 
Crediti
 
Note di CopyRight


Descrizione del problema

Cosa bolle oggi in pentola? Il definitivo rilascio di Microsoft Internet Explorer 5.0 (italiano). La cosa non avrebbe la ben che minima importanza se Microsoft Italia non avesse introdotto un nuovo "problema" nel mail/newsreader (programma di posta elettronica e newsgroups) incluso nell'installazione. Parlo di Microsoft Outlook Express 5.0 italiano.

Dove sta il problema? E' stato sostituito il prefisso standard delle repliche sui newsgroups Re: con R:. Potra` sembrare una banalita`, ma non e` cosi`. Infatti, come testimoniano le RFC [ 1 ], lo standard internazionale per il prefisso di risposta e` Re:. Ogni mailer (diverso da Outlook) riconosce solo questo prefisso e risponde a ogni messaggio di replica senza aggiungere ulteriori prefissi, ovvero senza allungare la lista dei Re:.

Per fare un esempio, ti scrivo un messaggio intitolato "ciao", tu mi risponderai pigiando il pulsante della replica (ammesso non ti diverta con Telnet o qualche mailer Linux a linea di comando) e il subject diventera` "Re: ciao". A questo punto io replichero`, ma il subject rimarra` "Re: ciao" poiche` il mio mailer riconosce il prefisso standard Re:.

Poniamo invece il caso che tu abbia una versione di Outlook Express, cosa accadra`? Mi risponderai con "R: ciao". Il prefisso R: non e` standard e non sara` riconosciuto dal mio mailer che rispondera` cosi` "Re: R: ciao". Dopo qualche scambio di messaggi avremo questo subject, "Re: R: R: R: R: ciao".

I problemi maggiori si hanno nei gruppi di discussione e nelle mailing-list. Nei gruppi di discussione, chi usa il threading per subject (praticamente tutti gli utenti di Agent), avra` tutti i thread spezzettati rendendo assai difficoltoso seguire il filo del discorso. Sara` inoltre facile creare ulteriore confusione perche` lo stesso Agent non riconosce di "default" il prefisso di replica "R:". Nelle mailing-list, invece, il server che si occupa dello scambio dei messaggi provvede ad aggiornare ogni singolo subject con il nome della mailing-list in oggetto. Ad esempio "[nome m.l.] subject". Quando perviene un messaggio di replica di questo tipo "Re: [nome m.l.] subject", il server riconosce il prefisso Re: e provvede a non aggiungere piu` il nome della mailing-list in oggetto. Se al server invece pervenisse un subject di questo tipo "R: [nome m.l.] subject", questo replicherebbe credendo di essere di fronte a un nuovo subject e inoltrerebbe agli iscritti un subject del tipo "[nome m.l.] R: [nome m.l.] subject". Bastano pochi scambi di opinioni per arrivare a subject chilometrici illeggibili che creano solo e semplicemente confusione.

Cosa possono fare gli utenti di Outlook Express? Prima di tutto protestare con l'assistenza Microsoft. Il prodotto e` gratuito, ma cio` non libera certo chi lo ha messo in circolazione dalla responsabilita` civile del produttore (DPR 1988/224) [ 2 ]. In seconda istanza, gli stessi utenti di Outlook Express, possono cambiare mailreader/newsreader. Esistono ottime alternative, anche gratuite al loro programma. Se cambiare non e` una soluzione che fa per te, esiste una possibilita` molto piu` comoda, ovvero sostituire il file difettoso (msoeres.dll per le versioni 5,msimnui.dll per le versioni 4). Su questo sito puoi scaricare un file compresso (zip) che contiene una patch di aggiornamento non ufficiale del file da modificare.Il file.zip in questione contiene oltre alla patch, le istruzioni di installazione e il disclaimer di Joseph Parrello che ringrazio pubblicamente.

Attenzione: Microsoft usava già nelle precedenti versioni dei suoi prodotti "italiani" il prefisso R: , ma tale prefisso era relegato alla sola posta elettronica, mentre nei newsgroups continuava, giustamente, a imperare il prefisso Re: . Gli utenti di questi programmi possono comunque aggiornare il loro software e sono pregati di farlo perche` il problema delle mailing-list e della compatibilita` dei programmi di posta elettronica diversi da Outlook persiste tuttora.

Ma per quale ragione Microsoft ha modificato il prefisso? Questa e` una domanda a cui non so rispondere. Il tentativo sembra quello di localizzare il software nel paese in cui sara` commercializzato, ma ad una piu` attenta analisi, si rafforza il sospetto che si volessero tagliare le gambe agli altri produttori.

Perche` devo perdere il mio tempo per aggiornare un file? Sta a te decidere. Vuoi rimanere in pace con chi non usa Outlook o Internet Mail & News? Beh, se la risposta e` affermativa ti conviene aggiornare il file.

Perche` dobbiamo essere noi utenti di Outlook Express a muoverci? In primis, perche` siete in minoranza. Ebbene si, chi popola newsgroups e mailing-list generalmente usa prodotti differenti. Microsoft non e` l'unica software-house nel mondo, esistono software-house come Forté, Microplanet, Qualcomm che realizzano ottimi prodotti in concorrenza diretta con quelli Microsoft. Non basta, oltre alle software-house ci sono anche sviluppatori indipendenti, come David Harris, che lavorano gratuitamente al servizio della comunita` proponendo soluzioni freeware innovative (Pegasus-mail). Infine, non vorrei dimenticare il mondo dell'Open Source e, nel caso specifico, il mio pensiero va agli utenti Linux. I prodotti per questa piattaforma sono generalmente sviluppati da persone che ripongono molta attenzione agli standard esistenti. La sopravvivenza di questo mondo e` fondata sul riconoscimento reciproco del maggior numero possibile di standard e convenzioni.

Esempio: come viene modificato il file contenente il bug dalla patch:

Le seguenti righe di codice macchina:

00103AD0: 6E 00 61 00 72 00 69 00 - 6F 00 2E 00 03 00 52 00
00103AE0: 3A 00 20 00 03 00 49 00 - 3A 00 20 00 26 00 49 00
00103AF0: 6D 00 70 00 6F 00 73 00 - 73 00 69 00 62 00 69 00
00103B00: 6C 00 65 00 20 00 61 00 - 70 00 72 00 69 00 72 00
saranno modificate in questo modo:
00103AD0: 6E 00 61 00 72 00 69 00 - 6F 00 2E 00 04 00 52 00 
00103AE0: 65 00 3A 00 20 00 03 00 - 49 00 3A 00 20 00 25 00
00103AF0: 4E 00 6F 00 6E 00 20 00 - 73 00 69 00 20 00 70 00
00103B00: 75 00 6F 00 20 00 61 00 - 70 00 72 00 69 00 72 00

Note:

[ 1 ] RFC 1036 http://sunsite.auc.dk/RFC/
2.1.4. Subject
The "Subject" line (formerly "Title") tells what the message is about. It should be suggestive enough of the contents of the message to enable a reader to make a decision whether to read the message based on the subject alone. If the message is submitted in response to another message (e.g., is a follow-up) the default subject should begin with the four characters "Re:", ...
[ 2 ] DPR 24 maggio 1988, n.224. Art. 1. Responsabilita` del produttore.
- 1. Il produttore e` responsabile del danno cagionato da difetti del suo prodotto. ...

 Torna all'indice 


Introduzione alle Patch

Internet Explorer 5, benché gratuito, viene rilasciato con una licenza d'uso che, come tutti i prodotti Microsoft (e non), vieta la ridistribuzione dei file contenuti nel pacchetto software, e pertanto vieta la pubblicazione in qualunque forma di qualunque file in esso contenuto.
Le patch qui fornite soddisfano pertanto i seguenti requisiti:

  1. Non ledono i copyright di Microsoft poiché per modificare il file con estensione .dll si fà uso di un programma, chiamato patch installer, che controlla l'esistenza (nella cartella corrente) del file .DLL, e se esso risulta uguale a quello di riferimento, lo aggiorna. La patch NON CONTIENE IL FILE .DLL di riferimento al suo interno.
  2. Non ledono i copyright di Microsoft né sul reverse-engineering, né sul veto di disassemblare i file contenenti codice e/o dati. Il file .DLL di riferimento (comunque non fornito con la patch) è stato modificato con un editor di risorse, e tale editor ha ricostruito il segmento delle risorse, variando soltanto una stringa (appunto da R: a Re:).

Inoltre il fatto stesso che la patch vada a verificare il file .DLL già esistente, presuppone che esso aggiornerà soltanto il file che soddisfa i requisiti richiesti, in questo caso verifica la dimensione del file originale, e se corrispondente a quello da lui richiesto, aggiornerà il file. Pertanto si fornisce maggiore sicurezza ai possibili fruitori di queste patch che potrebbero temere un danneggiamento del file .DLL di riferimento con conseguenti ripercussioni su tutto l'ambiente operativo Windows.

 Torna all'indice 


Disclaimer

Il fatto stesso che il file di riferimento .DLL è stato modificato usando un editor di risorse, presuppone che detto file potrebbe (con il beneficio del dubbio) creare un crash dell'ambiente Windows. L'autore delle patch non si ritiene pertanto responsabile dell'uso di tali patch e vi invita a leggere attentamente la licenza d'uso (all'interno di ogni file .ZIP).
Inoltre l'utente è tenuto a sapere che la Microsoft NON SUPPORTA QUESTE PATCH IN NESSUN MODO, non essendo tali patch previste in forma ufficiale dalla casa software Microsoft.

 Torna all'indice 


Crediti

Ringraziamenti particolari per la modifica dei file alla quale ho personalmente collaborato vanno a:
Eaglestorm http://www.geocities.com/FashionAvenue/1075/
Joseph Parrello http://utenti.tripod.it/SourceNet/
autore delle patch eseguibili per Outlook Express 5.

Mirror:
http://www.freeweb.org/computer/SourceNet/Outlook.htm

 Torna all'indice 


Note di Copyright

  • Il programma di installazione della patch fa' uso della tecnologia BinPatch, prodotta e supportata da Kay Hayen Software (http://www.kayhayen.com).
  • I file di riferimento delle patch (file con estensione .DLL) si intendono di proprietà della Microsoft Corporation (http://www.microsoft.com). SourceNet Italia non fornisce tali file di riferimento nel suo sito. Tali file fanno invece parte del pacchetto software di Internet Explorer.
  • Internet Explorer, Outlook Express, Office e Windows (tutte le versioni) sono prodotti e marchi registrati di proprietà Microsoft Corporation (http://www.microsoft.com).

  Torna all'indice 

Indice Patch | Scarica le Patch